Allo scoppio della «bomba Bose» (Alberto Melloni, la Repubblica del 28-05-2020), moltissime sono state le reazioni, emotive, poche basate sui fatti, quasi nessuna su conoscenze dirette, ma tutte con un denominatore comune: «Perché Papa Francesco ha permesso questo?». Questa reazione è «tipica» ogni qualvolta in Vaticano accade qualcosa che non si condivide o che si valuta non in linea con le attese riposte in Francesco.